SETTE RAGIONI PER GIOCARE O (RI)GIOCARE A TENNIS!

                            

                   

     SETTE RAGIONI PER GIOCARE O (RI)GIOCARE A TENNIS!

 Gomito del tennista, slogature, problemi articolari, brutte parole che sporcano la reputazione del vostro sport preferito! Noi vi proponiamo di scoprire le 7 ragioni che fanno del tennis uno sport eccellente per la salute, fisica o mentale.

1 – Il tennis migliora la coordinazione

Il corpo progredisce durante il tennis. Il sistema muscolo-scheletrico (muscoli ed articolazioni) si attiva e lavora fortemente; si parla di anaerobica. La biomeccanica del corpo implica l’utilizzo di articolazioni e dei muscoli importanti. Lavorandoli in parallelo migliorate la vostra coordinazione, la vostra destrezza ed anche la velocità e l’agilità.

Permettere al vostro corpo di spostarsi, di colpire la pallina, poi di riposizionarsi continuando a guardare la palla; questo andare e venire implica una grande coordinazione.

2 – Fa del bene al cuore

Il tennis è uno sport di resistenza: accelerazioni ripetute, recuperi, nuove accelerazioni. Qui è l’attività aerobica ad essere fortemente sollecitata. Quali sono gli effetti di questo lavoro sul vostro corpo?

L’aerobica, che riguarda il sistema cardiovascolare (cuore e polmoni), progredisce grazie alla pratica del tennis. Al di là di 2 ore e 30 di pratica alla settimana, ridurrete del 50% i rischi di malattie cardiovascolari poiché la pressione arteriosa diminuisce ed i depositi nei vasi sanguigni sono quasi inesistenti.

Il famoso V’O2max dei corridori fondisti deve tenersi forte! Infatti il tennis e la sua intensità fanno aumentare considerevolmente il V’O2max* del giocatore: da 50 a 55 ml/min/kg per un tennista contro 40 a 42 per un adulto sedentario.

Una vera ventata d’aria fresca per il vostro corpo!

*Volume massimo di ossigeno che un soggetto può consumare per unità di tempo durante un esercizio dinamico (corsa pedestre).

3 – Si fa lavorare l’intelligenza e la concentrazione

Sport = fisico? La semplificazione è facile da fare! Se lo sport, in generale, fa principalmente ricorso a delle capacità fisiche, alcuni sport aiutano alla crescita dell’intelletto e della concentrazione. Il tennis ne fa parte.

Guardare la pallina gialla, per 1 ora, richiede una concentrazione ad ogni istante. Il cervello è attento ad ognuno dei suoi movimenti e deve continuamente analizzare nuove situazioni, nuove traiettorie; ma oltre all’analisi, si deve anche trovare la buona soluzione (strategia) per bloccare l’avversario. Questa continua rimessa in discussione stabilisce delle connessioni neuronali forti che vengono a rinforzare il vostro cervello.

4 – Favorisce la perdita di calorie

Come molti altri sport, il tennis permette di perdere delle calorie: tra le 420 e le 600 calorie perse per ora di gioco, in funzione della morfologia. In funzione del peso del giocatore, le perdite di calorie sono più importanti (420 cal/H per <55 kg, 620 cal/H per >85 kg). Tale sforzo equivale a circa un’ora di nuoto, di bici o di running ad andatura moderata.

Tutto è positivo per il vostro corpo!

5 – Il tennis forgia la condizione mentale

Lo stato d’animo è un espressione spesso utilizzata quando si parla di sport, ed ancor più in particolare per il tennis. E non a sproposito: il tennis, come tutti gli sport con avversità dirette, ha la virtù di forgiare il carattere, ovvero la condizione mentale dei giocatori. Questa lotta costante contro il proprio avversario, la gestione delle emozioni per non mostrare le proprie difficoltà o la mancanza di fiducia sono degli stati d’animo che partecipano alla costruzione della personalità.

Il corpo e lo spirito diventano uno… Il tennis esige delle reazioni istantanee e delle azioni riflettute, il legame tra le due deve essere forte; questa attività sportiva aiuta a costruire o a consolidare tale legame, le une non possono funzionare senza le altre.

Ma qual è l’apporto effettivo del tennis? Una diminuzione degli stati di stress o di depressione, secondo certi studi; e soprattutto un aumento della fiducia in sé stessi.

6 – Il tennis sviluppa anche la pazienza

11 ore di seguito? Ben giocata, tale è il record della partita più lunga della storia del tennis. Ma prima di arrivare là, dovete iniziare a lavorare la vostra pazienza. Il tennis è ideale per fare ciò. I punti possono essere lunghi, le partite ancora di più; allora, niente panico! Avete tempo, e se invece voi siete di natura frettolosa imparerete a «dare tempo al tempo». Colpire la pallina al buon momento ed al punto giusto resta la difficoltà principale del tennis. Ma più giocherete più saprete riconoscere il momento giusto.

La pazienza è un’arte… come il tennis!

7 – Ci si ossigena lo spirito

Non c’è bisogno di issarsi a 2000 m d’altezza per ossigenarsi il corpo e l’anima. Il tennis procura le stesse sensazioni! Colpire forte, correre dietro alla pallina per poi colpirla ancora più forte permette di sfogarsi dopo una buona giornata di lavoro. Inoltre, lavorare in stato aerobico permette di rinforzare i polmoni e così di respirare meglio, dispensando il massimo di energie.

Fatto! Ora avete tutti i buoni motivi per (ri)giocare a tennis, per dare il massimo e per fare del bene al vostro corpo.

Ti aspettiamo al ns. Tennis Club in via Val d’Aosta 9 ad Assemini 

Rispondi